Seguici sui nostri social | Contattaci

Convegno 2022 FLUID

IV Convegno online di COLLAGE
Sabato 5 novembre 2022 dalle ore 9,30 alle 18 Collage organizza il suo quarto convegno, dal titolo FLUID – Adolescenti e adulti alla ricerca di idee per vivere la contemporaneità. Il convegno, ideato da Alessandra Di Minno, è stato organizzato da un team diretto da Alessandra Cecchinato, con Dora Cioppa e Cristina Perillo, ex allieve e allieve del Corso di Formazione in Counseling Professionale di Collage e si svolge su piattaforma Zoom.
E’ riconosciuto da AssoCounseling come aggiornamento professionale (Codice univoco: CUR/5233/2022 – Crediti assegnati 8)
Per partecipare è necessario iscriversi inviando una mail a segreteria@collageformazione.it ed effettuare un bonifico di 20 euro
****************************************
Liquidità, precarietà, accelerazione, ibridazione sono, tanto per citarne alcune, le parole dei nostri giorni. Uno sfondo mutevole e veloce dentro cui le identità diventano sempre più fluide e “il cambiamento sembra essere l’unica cosa permanente, l’incertezza l’unica certezza” (Modernità liquida di Zygmunt Bauman).
Siamo smarriti. Siamo alle prese, a volte in totale solitudine, con la necessità di stare a galla. Dobbiamo cercare nuovi orientamenti ed essere capaci di sostituirli secondo il vento che tira e i movimenti, imprevedibili, delle onde.
Allo stesso tempo abbiamo tra le mani nuove opportunità; aperture, sbocchi, possibilità fino a poco fa impensabili.
La sfida di cercare risposte creative e adattive.
CHE COSA CI OCCORRE PER VIVERE LA CONTEMPORANEITÀ?
Da anni ci occupiamo di evoluzione personale e dei contesti e abbiamo individuato nella FLUIDITÀ la qualità necessaria per stare, in modo creativo e adattivo, dentro i continui passaggi di stato che la realtà attuale ci chiede.
Una competenza cognitiva-emotiva-corporea che ci permette di muoverci nel cambiamento senza perdere radicamento.
Gli adolescenti, figli legittimi della liquidità contemporanea, saranno le nostre fonti primarie di ispirazione.
Per una volta saremo noi a sederci e ascoltare, prendere spunto dai loro testi, le loro produzioni, il loro linguaggio, il loro modo di stare nel mondo.
Gli adolescenti incarnano nel loro stesso essere la fluidità. Ne esprimono i drammi e le opportunità, possiedono movimenti nuovi che possiamo osservare e interrogare.

Attraverso lo sguardo originale dei nostri cinque relatori faremo insieme un viaggio per raccogliere idee su come vivere – o sopravvivere? – al nostro tempo.

Relatrici, relatori, argomenti
LINGUAGGI IN MOVIMENTO:  “Ogni parola che usiamo è letteralmente un atto di identità.” (V. Gheno)
VERA GHENO è sociolinguista e divulgatrice; ha collaborato per vent’anni con l’Accademia della Crusca e per quattro anni con la casa editrice Zanichelli. Le parole sono sempre state al centro della sua attività autoriale. Alcune tra le sue pubblicazioni: Guida pratica all’italiano scritto (Franco Cesati Editore), Sociallinguistica. Italiano e italiani dei social network (Franco Cesati Editore) e Tienilo acceso. Posta, commenta, condividi senza spegnere il cervello (Longanesi, con Bruno Mastroianni).
I ragazzi di oggi mescolano le lingue, senza chiedersi le provenienze, coniano significanti nuovi per raccontarli, vivono e raccontano la loro realtà con fluidità. Chiederemo a Vera Gheno che cosa possiamo imparare da loro e come può, il linguaggio, trasformarsi per scorrere meglio nei nostri dialoghi, nelle nostre narrazioni.
CORPI IN RETE – “Nella società del narcisismo l’estetica e il culto della bellezza hanno assunto una rilevanza centrale, abnorme, segnalando i valori, ma anche le crisi e i disagi del nostro tempo. Il corpo della contemporaneità è un corpo estetico e sovraesposto, un corpo narcisistico, attraverso cui si esprimono aspetti identitari e ideali.” (L. Cirillo)
LOREDANA CIRILLO è psicologa e psicoterapeuta. Ha da poco pubblicato con Matteo Lancini Figli di internet. Come aiutarli a crescere tra narcisismo, sexting, cyberbullismo e ritiro sociale e il suo sguardo attento per l’adolescenza è di grande aiuto per avvicinare il tema delle corporeità, per noi sempre centrale.
Body positivity e body shaming; tattoo e autolesionismo; outfit fluidi e unisex… Che cosa raccontano i corpi in questo tempo? Come si esprime il corpo nella generazione contemporanea? Dove e come recuperiamo la corporeità nelle maglie del virtuale?
L’AVANZATA DELL’IBRIDO: “… il cambiamento, quello vero, può venire solo dalla mescolanza” (N. Uyangoda)
NADEESHA UYANGODA è scrittrice, podcaster e giornalista freelance. È nata in Sri Lanka e da anni scrive e si occupa di identità, razza e migrazione. Ha scritto L’unica persona nera nella stanza (66thand2nd Editore).
Le nuove generazioni sono figlie di più culture e rappresentano vere e proprie figure “ponte”, capaci di grandissime sfide: antirazzismo, pensiero globale, rigenerazione urbana, decolonizzazione dell’immaginario. Ibrido è un invito alla contaminazione, al superamento degli steccati, all’apertura mentale, un “et… et” che si sostituisce all’”aut… aut”. Un invito al pensiero complesso e fluido. A Nadeesha chiederemo come possiamo accompagnare processi di ibridazione senza perderci. Come si confronta l’ibridazione con il senso identitario, il processo di definizione e il vincolo del confine.
PASSAGGI DI STATO: “Non aver paura di ripensare il mondo, è la forza della scienza: da quando Anassimandro ha eliminato le colonne su cui si appoggiava la terra, Copernico l’ha lanciata a roteare nel cielo, Einstein ha sciolto la rigidità della geometria dello spazio e del tempo e Darwin ha smascherato l’illusione dell’alterità degli umani… la realtà si ridisegna in continuazione in forme via via più efficaci” (Carlo Rovelli, Helgoland).
FURIO GRAMATICA è un fisico. Ma un fisico che mette insieme il suo sapere con le relazioni umani. Ha scritto Fisica dei rapporti umani: dieci lezioni di comportamento secondo natura (Hoepli Edizioni) collegando in modo originale le leggi della fisica con ciò che accade o può accadere nelle relazioni. Gli abbiamo chiesto di accompagnarci in un viaggio dentro questi territori, tradotti in una linguaggio accessibile a tutti, per ascoltare cosa ha da suggerirci la fisica sulla contemporaneità, quali orientamenti può indicarci e che cosa può offrire all’evoluzione personale e collettiva.
FLUIDI SI DIVENTA: “La consapevolezza è un processo mentale integrativo, che allinea mente, corpo ed emozioni contemporaneamente. Più integriamo queste dimensioni, più siamo fluidi”. (A. Di Minno)
ALESSANDRA DI MINNO è psicologa, Supervisor Trainer Counselor, co-fondatrice e co-director di Collage. Oltre al lavoro clinico con adulti, adolescenti e coppie, da anni lavora con i gruppi.
È lei l’ideatrice del tema del Convegno. Ed è a lei che chiederemo di raccontarci come oggi si possono accompagnare persone e gruppi a sviluppare la qualità della fluidità. Quali pratiche individuali e di gruppo possono generare processi fluidi, capaci di adattamento creativo.
PER INFO e ISCRIZIONI: segreteria@collageformazione.it

Condividi l'articolo su

Conosci e ricevi in anteprima novità e aggiornamenti

Iscriviti alla newsletter